IMG 20190503 165545

Un momento importante della 15ª Assemblea Generale, è stato l’incontro con le suore missionarie dell’Immacolata, con la presenza di suor Antonella Tovaglieri, nuova superiora generale, e due consigliere, suor Bridgit Suvakeen e suor Biji Philip Koonamparayil. La domanda di fondo che ha guidato il loro 11º Capitolo del settembre scorso è stata: “Quale passo in avanti per essere comunità profetiche che camminano sulle vie del mondo nelle periferie esistenzial: criteri, ambiti e nuove presenze”. Tre i temi da loro scelti: ad gentes, poveri, animazione missionaria e le nuove presenze come in Myanmar, Ciad e Tunisia. Hanno anche deciso per un noviziato internazionale.

L´Assemblea ha poi proseguito con i lavori sull’Instrumentum laboris con la presenza del facilitatore, Don Mario Llanos, salesiano argentino, decano della facoltà di scienze dell’educazione istituto di pedagogia vocazionale, che ha motivato il lavoro sottolineando alcune dinamiche della missione, in una visione di fede, per arrivare insieme alla meta. Ha citato una frase di monsignor Angelelli, vittima dela dittatura e beatificato recentemente, dove diceva che il missionario deve avere “un orecchio sulla gente e un orecchio su Dio”. Il discepolo missionario, diceva Don Mario, è uno capace di condivisione fraterna per lanciarsi alla missione fino ai confini. Il discepolo missionario e un ‘decentrato’, fuori di sé, perché il centro è Cristo. Questo è stato anche il suo augurio per la nostra Assemblea Generale. Un momento importante è stata l’indicazione, data dal facilitatore, sui criteri di discernimento per scegliere quegli uomini che guideranno il Pime nel prossimo sessennio. In un clima di preghiera animato dallo Spirito, Don Mario ha invitato ciascuno a ritirarsi in silenzio per formulare alcune caratteristiche che deve avere la leadership mettendo in rilievo le qualità di chi dovrà governare.

I lavori poi sono continuati con ampi e partecipati dibattiti seguendo i temi proposti all´Assemblea: centralità della missione ad gentes, sulla formazione iniziale e continua, i luoghi e gli ambiti di missione, la partecipazione dei laici, sul nostro stare insieme e la nuova configurazione giuridica per il Pime di domani, più in sintonia con la sua situazione attuale. Sono state formate le cinque commissioni ad hoc che dovranno approfondire queste tematiche e formulare testi che saranno poi sottomessi all’Assemblea Generale in vista del documento finale che dovrà orientare il nostro futuro.

IMG 20190509 WA0002

 

Condividi
FaceBook  Twitter  

 

 

Mondo e Missione

SCHEGGE DI BENGALA

Il Blog di P. Franco Cagnasso

LETTERA DALLA MISSIONE

Il Blog di P. Silvano Zoccarato

JSN_TPLFW_GOTO_TOP

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso.  Leggi di più