Skip to main content

Regionale Americhe: Non esprimero' la mia preferenza

Di più
1 Anno 2 Mesi fa #276 da beninati.lucio
Carissimo Ferruccio e carissimi confratelli Commissione Consultazione, prima di tutto grazie immensamente per tutto lo sforzo che state facendo a pro del nostro piccolo, povero Istituto. Sicuramente questa riorganizzazione giuridica aiutera', darà nuova luce, nuove energia al servizio di tutta la famiglia Pimina. Ora qui però, per esigenza di trasparenzza, sento il dovere, dopo essermi confrontato con diversi confratelli, di comunicare a voi la mia decisione : Non proporrò a Ferruccio nessun confratello come Superiore (preferisco la parola Moderatore/Coordinatore) della nuova Regione/area geografica Americhe, la mia coscienza non lo permette ! Forse pure perché influenzato dalla lettera del Papa (Fratelli e sorelle tutti) non ho più il coraggio di accettare perfino tra di noi, una famiglia di Apostoli, la piaga delle varie discriminazioni...Pure Paolo di Tarso mi stimola con le sue forti, utopiche parole...."non più uomini o donne, schiavi o liberi,terroni o negri ma tutti UNO in Cristo Gesù.
Non riesco più ad accettare che i nostri, i Fratelli, che in teoria sono missionari del Pime a tutti gli effetti, non possono essere proposti per coprire il difficilissimo, umilissimo servizio di Moderatore (leggi superiore...) delle Americhe. E' chiaro che io sono ben cosciente che non è una decisione del Pime ma probabilmente di un qualche dicastero del Vaticano, che non siamo ancora stati capaci di smuovere e di aprire al nuovo...E' chiaro che sono pure cosciente che al momento tra i "quattro gatti" di Fratelli pimini non c'è nessuno ora tra noi in grado di assumere questo impegno in nessuna delle nostre nuove aere REGIONALI. Quello che mi sembra un contro senso e che tozza con i miei ideali è che a priori si è deciso che per il fatto di essere fratelli non si può essere eletti affatto, indipendentemente dalle abilità, santità, volontà: semplicemente uno in quanto Fratello pimino e' escluso non può essere eletto e basta !!!
Sono certo che è chiaro per tutti che non è la designazione di sacerdote in quanto tale che capacizza qualcuno oppure quella di fratello che lo squalifica ma sono le sue azioni, la pratica, il suo operare che lo qualifica. Io come persona mi sento a disagio, mi pesa che noi Pimini, membri della stessa FAMIGLIA DI APOSTOLI ancora accettiamo questa ingiusta discriminante, vecchia prassi, forse, perfino senza strapparci tutto !!! Purtroppo è una prassi presentissima nel nostro vecchio mondo, specialmente in Asia i titoli, le designazioni è cio che generalmente condiziona il criterio. le scelte della gente. Vedasi Korea, Bangladesh, India dove addirittura una straniera, l'Italiana Sonia Gandhi, solo per il fatto di essere la moglie di un importante defunto Rajiv Gandhi, ha avuto spazio nella chiusisissima classe dirigente di quel paese fino a coprire la carica di presidente del partito Congresso Nazionale dell'India...
Scusate non mi sento di appoggiare questa cosa, quindi non comunicherò a Ferruccio parere alcuno riguardo alla "troppo stretta" lista di candidati ad essere Regionale delle Americhe. Certamente però partecipero' alla votazione dei 2 consiglieri dal Brasile, che certamente non saranno 2 fratelli come consigliatomi, scherzosamenre a mo' di vendetta dal buon Seg. Generale Giuseppe. Un abbraccio di cuore fratello tuo Lucio
I seguenti utenti hanno detto grazie : sciocco.davide

Si prega Accedi a partecipare alla conversazione.

Di più
1 Anno 2 Mesi fa #277 da sciocco.davide
Carissimo Lucio
grazie per quanto scrivi e per aver sollevato la questione.
Si é lavorato tanto perché si superasse questa visione clericale del servizio di autorità `negli istituti, e ora che é possibile, pur con tante complicazioni giuridiche, non é stata data la possibilità per il PIME.
In Assemblea Generale straordinaria si era chiesto di fare una mozione per dire che i membri dell'Assemblea Generale, che é la massima autorità nell'istituto, erano favorevoli che nel PIME ci fosse questa possibilità. Ci é stato detto che non era necessario.
Il risultato é questo.
Anche la Commissione Laici, di cui faccio parte, é rimasta al di fuori della questione.
Sarebbe bello avere almeno una spiegazione.
Buona Missione a tutti e buona Missione a te, caro Lucio.
I seguenti utenti hanno detto grazie : frigerio.mario

Si prega Accedi a partecipare alla conversazione.

Di più
1 Anno 2 Mesi fa #278 da beninati.lucio
Grazie di cuore Davide e buona Missione pure a te caro ! Tuo lucio

Si prega Accedi a partecipare alla conversazione.

Di più
1 Anno 2 Mesi fa #279 da manco.giovanni
Per la verita', carissimo Lucio, anch' io mi ero entusiasmato l'anno scorso al vedere la notizia che papa Francesco aveva derogato al canone 588 § 2 , concedendo anche ai fratelli consacrati di poter espletare le funzioni di superiore locale e superiore maggiore. Mi sembra una giusta maniera di " declericalizzare" la Chiesa nel senso non di sminuire il servizio dei pastori ordinati, ma in quello proprio di papa Francesco di costruire una Chiesa sinodale, Popolo di Dio in cui sono valorizzati tutti i carismi e i ministeri. Anche il Pime dovrebbe declericalizzarsi per poter dare maggior risalto alla missio ad gentes dei presbiteri, laici consacrati, laici collaboratori.....Mi e' stato riferito che si aspetta una risposta da Roma! Pertanto lo sognavo e lo sogno anche per la nostra famiglia di apostoli nella quale ciascuno di noi deve fare la sua parte, Lucio! Rispetto la tua decisione, ma a me interessa esprimere il mio parere perche' e' un modo di rendersi corresponsabili nella carita' e nell'amore del futuro del PIME. Buon lavoro, caro Lucio,mio conterraneo partenopeo!

Si prega Accedi a partecipare alla conversazione.

Di più
1 Anno 2 Mesi fa #280 da beninati.lucio
Grazie Giovanni amatissimo fratello. Sicuramente ci rivedremo non ti mancherà di passare per San Paolo: ti ospitero' nel mio barracco che è grandissimo, né in Dhaka lo avevo così grande. Tuo lucio

Si prega Accedi a partecipare alla conversazione.

Di più
1 Anno 2 Mesi fa #281 da manco.giovanni
Grazie, fratel Lucio, tu sai che ti annovero tra i miei mentori sin da quando mi hai accolto in Bangladesh nel lontano 1988 quando non ero ancora seminarista ufficiale. Continuiamo nel cammino della perfetta letizia francescana! p. Gianni Manco

Si prega Accedi a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.552 secondi
Powered by Forum Kunena